Comunicati Cronaca

La Capitanata la nuova terra dei fuochi da oltre 10 anni

๐‘ณ๐’‚ ๐‘ช๐’‚๐’‘๐’Š๐’•๐’‚๐’๐’‚๐’•๐’‚ ๐’๐’‚ ๐’๐’–๐’๐’—๐’‚ ๐’•๐’†๐’“๐’“๐’‚ ๐’…๐’†๐’Š ๐’‡๐’–๐’๐’„๐’‰๐’Š ๐’…๐’‚ ๐’๐’๐’•๐’“๐’† ๐’…๐’Š๐’†๐’„๐’Š ๐’‚๐’๐’๐’Š, ๐’Ž๐’‚ ๐’๐’†๐’”๐’”๐’–๐’๐’ ๐’Š๐’๐’•๐’†๐’“๐’—๐’Š๐’†๐’๐’† ๐’„๐’๐’ ๐’”๐’Š๐’๐’†๐’“๐’ˆ๐’Š๐’‚ ๐’‘๐’†๐’“ ๐’‡๐’‚๐’“ ๐’„๐’†๐’”๐’”๐’‚๐’“๐’† ๐’•๐’–๐’•๐’•๐’ ๐’’๐’–๐’†๐’”๐’•๐’ ๐’„๐’“๐’Š๐’Ž๐’Š๐’๐’† ๐’‚๐’Ž๐’ƒ๐’Š๐’†๐’๐’•๐’‚๐’๐’†

๐‘ฌ’ ๐’Š๐’๐’–๐’•๐’Š๐’๐’† ๐’‘๐’†๐’“ ๐’ˆ๐’๐’Š ๐’–๐’Ž๐’‚๐’๐’๐’Š๐’…๐’Š ๐’„๐’๐’๐’’๐’–๐’Š๐’”๐’•๐’‚๐’“๐’† ๐’๐’‚ ๐’๐’–๐’๐’‚, ๐’ ๐’‚๐’๐’•๐’“๐’Š ๐’‘๐’Š๐’‚๐’๐’†๐’•๐’Š ๐’”๐’† ๐’‘๐’๐’Š ๐’‡๐’Š๐’๐’Š๐’”๐’„๐’† ๐’‘๐’†๐’“ ๐’‘๐’†๐’“๐’…๐’†๐’“๐’† ๐’๐’‚ ๐’‘๐’“๐’๐’‘๐’“๐’Š๐’‚ ๐’„๐’‚๐’”๐’‚ ๐’„๐’๐’Ž๐’–๐’๐’†, ๐‘ฐ๐‘ณ ๐๐ˆ๐€๐๐„๐“๐€ ๐‘ป๐‘ฌ๐‘น๐‘น๐‘จ.
๐‘ณ๐’‚ ๐‘ช๐’‚๐’‘๐’Š๐’•๐’‚๐’๐’‚๐’•๐’‚ ๐’๐’‚ ๐’๐’–๐’๐’—๐’‚ ๐’•๐’†๐’“๐’“๐’‚ ๐’…๐’†๐’Š ๐’‡๐’–๐’๐’„๐’‰๐’Š ๐’…๐’‚ ๐’๐’๐’•๐’“๐’† ๐’…๐’Š๐’†๐’„๐’Š ๐’‚๐’๐’๐’Š, ๐’Ž๐’‚ ๐’๐’†๐’”๐’”๐’–๐’๐’ ๐’Š๐’๐’•๐’†๐’“๐’—๐’Š๐’†๐’๐’† ๐’„๐’๐’ ๐’”๐’Š๐’๐’†๐’“๐’ˆ๐’Š๐’‚ ๐’‘๐’†๐’“ ๐’‡๐’‚๐’“ ๐’„๐’†๐’”๐’”๐’‚๐’“๐’† ๐’•๐’–๐’•๐’•๐’ ๐’’๐’–๐’†๐’”๐’•๐’ ๐’„๐’“๐’Š๐’Ž๐’Š๐’๐’† ๐’‚๐’Ž๐’ƒ๐’Š๐’†๐’๐’•๐’‚๐’๐’†.
Quando sentiamo parlare della Terra dei Fuochi, la nostra mente va subito verso la Campania nelle zone di Aversa e Casal di Principe, dove per anni migliaia di rifiuti hanno compromesso in maniera seria lโ€™intero territorio e la salute dei cittadini. Purtroppo da un poco di tempo a questa parte, il fenomeno degli sversamenti di rifiuti tossici si รจ spostato verso la Puglia nella provincia di Foggia causando numerosi danni non solo alla salute ma anche allโ€™agricoltura del posto. Lโ€™inquinamento nel foggiano รจ sempre stato sottovalutato o a voler esser piรน precisi, รจ stato volutamente insabbiato. In questi mesi, alla ribalta dei media nazionali sono finiti numerosi casi al quanto anomali, che vanno ad evidenziare un territorio martoriato sotto tutti i punti di vista. Partiamo da Deliceto un piccolo paese dei monti dauni, dove per anni รจ stato sversato in maniera illecita il percolato provocando grande paura nei cittadini e nellโ€™intera provincia. Ovviamente, il tutto andava a confluire nel fiume Carapelle, che da anni รจ vittima di numerosi sversamenti. Come giร  detto, questo non รจ lโ€™unico caso che preoccupa il territorio del tavoliere. A tenere banco in questi ultimi mesi, รจ la questione dei roghi, che vede come tristi protagonisti i comuni di Ordona, Ortanova, Cerignola, Stornara, Stornarella e Carapelle. I cittadini dei cinque reali siti, da diverso tempo sono costretti a barricarsi in casa per non sentire la puzza disumana provocata dai roghi. Data la gravitร  del problema, i sindaci dei suddetti comuni hanno deciso di recarsi in massa dal Prefetto per cercare una soluzione concreta a questo triste fenomeno. Il mio invito al Procuratore Capo della Repubblica di Foggia, al Prefetto di Foggia, al Questore di Foggia, al Comandante Provinciale dei Carabinieri, al Comandante Provinciale della Guardia di Finanza, al Presidente della Provincia di Foggia Nicola Gatta, ai sigg. SINDACI della Capitanata, ai sigg. Comandanti della Polizia Locale della capitanataโ€ฆ se non site capaci di fermare e far cessare questo crimine ambientale, dimettetevi oppure cambiate lavoro, la salute dei cittadini e del nostro territorio รจ prima di tutto. Le difficoltร  sono palesi a tutti, per questo si auspica un intervento concreto e risolutorio da parte delle istituzioni. ๐‘ฎ๐’†๐’๐’†๐’“๐’‚๐’๐’† ๐‘ฎ๐’Š๐’–๐’”๐’†๐’‘๐’‘๐’† ๐‘ด๐’‚๐’“๐’‚๐’”๐’„๐’ .

Comments

comments