Comunicati

L’Olio di Peranzana “insaporisce” il Festival di Sanremo

L’Olio di Peranzana “insaporisce” il Festival di Sanremo.
IL Consorzio Peranzana Alta Daunia parteciperà, insieme ad altre aziende pugliesi di eccellenza,  al prossimo festival della canzone italiana che si terrà a Sanremo dal 6 e al 10 febbraio e dove presenterà le  produzioniì tipiche del territorio : l’olio extravergine e le olive da tavola Peranzana.
Nell’area di accoglienza del “Palafiori” di Sanremo, si svolgerà la presentazione delle aziende della Puglia in qualità di regione vocata all’agroalimentare e organizzatrice della cena di chiusura della manifestazione, prevista per sabato 10 febbraio.
Il Consorzio  “Alta Daunia” ha ritenuto prioritario inserire l’evento di San Remo nel suo programma di promozione in quanto negli ultimi anni si è registrato un numero di visitatori crescente che ha raggiunto il picco nell’edizione del 2017,  con addirittura settantremila visitatori.
Il brand “Peranzana” rappresenta ormai un riferimento per il territorio pugliese, come dimostra l’affermazione nei più interessanti mercati di nicchia, senza dimenticare l’oliva da tavola che registra un importante trend nelle vendite anche grazie alle sue particolari qualità merceologico – sensoriali.
Da anni si cerca di rafforzare, infatti, una “vision integrata” intesa come costruzione del valore di un elemento territoriale di eccellenza.
L’olio evo Peranzana presenta peculiarità distintive grazie alla forte emanazione del suo territorio, storicamente vocato, a cui olivicoltori, i frantoiani e i confezionatori stanno lavorando per rafforzare un’immagine e un’idea imprenditoriale vincente.
Oggi più che mai è necessario differenziare il prodotto per qualità comunicando i vantaggi che offre rispetto ai competitors; tale requisito non può che passare attraverso la certificazione di qualità, la tracciabilità e l’analisi sensoriale utile a convalidare la tipicità e la peculiarità dell’olio Peranzana considerate di fatto irriproducibili. Anche l’elevato contenuto in acido oleico e la presenza di sostanze fenoliche di rilievo, come l’idrossitirosolo e altri, conferiscono un elevato valore nutritivo, aspetto sempre più importante per una dieta moderna tesa alla tutela della salute del consumatore.
In tal senso, grazie al sistema “oliva – olio”, binomio sinergico per una varietà a duplice attitudine, si intende creare e affermare un “valore aggiunto” necessario ad accrescere l’immagine del territorio e la competitività delle sue imprese nei mercati internazionali.
Questo “percorso virtuoso” fa leva su un programma di qualificazione e valorizzazione della varietà che si intende condividere con il maggior numero di aziende confezionatrici e frantoi del territorio.
L’alimentazione è, indiscutibilmente, portatrice di un enorme bagaglio di valori della tradizione enogastronomica, della cultura contadina e di altri caratteri distintivi del territorio. L’adozione di corretti stili di vita è un presupposto essenziale per mantenere un buono stato di salute, inteso come stato di benessere psico-fisico a fronte di un progressivo incremento delle patologie correlate alla società del benessere. Il significato che oggi una sana alimentazione riveste, conferisce all’olio extra vergine di oliva un ruolo chiave per la salute ed un contributo significativo alla Dieta Mediterranea di cui è un componente essenziale.
Questi i principi cardine che saranno trasmessi ai visitatori dell’evento dal Consorzio che attiverà un’area di assaggio e analisi sensoriale utile a far comprendere le caratteristiche organolettiche delle produzioni nonché i suoi benefici sulla salute.
I responsabili del consorzio puntano, infatti, all’affermazione delle tipicità poichè è da questa che passa lo sviluppo e l’immagine di un territorio, sino ad oggi ancora poco nota, ma dalle grandissime potenzialità agrolimentari.
Foggia, 31.01.208

Comments

comments

Lascia un commento