Cultura Eventi

LA PRESENTAZIONE /31 GENNAIO – Libreria Roma Sei mai morta, tu?

LA PRESENTAZIONE /31 GENNAIO – Libreria Roma

Sei mai morta, tu?

A Bari la presentazione del romanzo Sei mai morta, tu? (Edigrafema Edizioni) della giornalista Antonella Ciervo. Appuntamento il 31 gennaio, ore 18.00, alla libreria Roma (piazza Aldo Moro, 13). Dialoga con l’autrice la giornalista Annamaria Minunno, mentre leggerà alcuni brani tratti dall’opera l’attrice Giusy Frallonardo.

Tulle, sete, cristalli colorati di un atelier di abiti da sposa; lapidi ed epitaffi di un cimitero di paese. È l’ambiente narrativo in cui si muove Adele, la protagonista dell’opera. Un viaggio delicato e silenzioso nelle esistenze degli altri, sfiorando gioie e dolori di chi appare lontano nel tempo e nei luoghi. Storie, ricordi, aneddoti che danno voce a uomini e donne accomunati da ancestrali aspirazioni e consuetudini sociali. La fantasia di Adele, e non solo, si muove laddove altri non potrebbero comprendere e dà vita a chi non ne ha più.

Il romanzo è stato presentato in anteprima nell’ambito della Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria Più Libri Più Liberi di Roma. In Basilicata sta riscuotendo una particolare attenzione di critica e pubblico.

Antonella Ciervo nel 1982 comincia la sua esperienza giornalistica con il quotidiano «Puglia». In seguito, nella città dei Sassi, fonda con altri colleghi il quotidiano «La Nuova Basilicata». Ha lavorato nella redazione materana de «Il Quotidiano della Basilicata». Dall’Istria alla Sicilia, dalla Campania al Veneto, le radici di una famiglia melting pot, madre veneziana e padre italo-americano, la conducono in luoghi dalle culture e dai sapori differenti. L’osservazione della gente, dei luoghi e dei particolari che ne muovono le storie, è il suo passatempo preferito diventato, col tempo, una vera e propria deformazione professionale. La via del rosmarino (Edigrafema 2013), manoscritto a lungo oggetto d’arredamento sulla sua scrivania, è stato il suo primo romanzo.

Comments

comments

Lascia un commento