Comunicati

Buco nell’acqua per ” l’amministrazione dei proclami”: penalizzata la cultura a Torremaggiore

A nome delle forze di opposizione di Torremaggiore

Buco nell’acqua per ” l’amministrazione dei proclami”: penalizzata la cultura a Torremaggiore.
L’Opposizione :  ” sindaco Monteleone, tra il dire e  il fare c’è di mezzo  autocelebrazione e propaganda”
IL comune di Torremaggiore non  risulta essere fra i destinatari dei finanziamenti (circa 28 milioni di euro), erogati dalla Giunta Regionale a seguito della partecipazione all’avviso pubblico “Community Library” – ’Asse VI – Azione 6.7 “Interventi per la valorizzazione e la fruizione del patrimonio culturale del POR Puglia 2014-2020.
È evidente che l’amministrazione non è stata capace di  creare un progetto valido che potesse concorrere adeguatamente al pari di altri comuni della  provincia di Foggia, ai quali sono state assegnate risorse finanziarie importanti e  necessarie per valorizzare il patrimonio culturale.
Torremaggiore e i suoi uffici  si sono improvvisati e hanno presentato evidentemente, un
 progetto non soddisfacente e  non  corrispondente ai requisiti del bando, che evidenzia la mancanza di un impegno serio,  ottenendo come risultato l’esclusione.
Nei riguardi dell ‘assessore  alla cultura Mariapia Zifaro e del sindaco Pasquale Monteleone , l’ opposizione lamenta una incapacità ed evidenzia altresì che quest’ Amministrazione si distingue per pressapochismo ed arroganza, specchio delle caratteristiche dello stesso  Sindaco, che con i soldi dei cittadini  ha dotato l’ufficio tecnico di una nuova risorsa firmataria del progetto, con risultati catastrofici e fallimentari, a discapito di Torremaggiore.
È giusto che i cittadini sappiano che la responsabilità di questa grave esclusione è da imputare unicamente all’ incompetenza di chi ha presentato un progetto inadeguato e incompleto: Monteleone e la sua giunta!
La cultura è un volano importante e queste risorse, sarebbero state utili per  la crescita di  Torremaggiore , che suo malgrado ha subito le conseguenze di un’azione amministrativa superficiale e inefficace e che mette in evidenza il dilettantismo,  la saccenza  e l’ inconcludenza di questo sindaco e della sua Amministrazione.
Non basta fare sempre e solo annunci e proclami o peggio ancora  attribuirsi  meriti della buona riuscita di progetti approvati e proposti  da amministrazioni passate,( in special modo quella del sindaco Alcide di Pumpo) : il populismo e la demagogia producono danni enormi alla comunità, sempre più delusa e sfiduciata.
I consiglieri di opposizione.

Comments

comments

Lascia un commento