Cronaca

Foggia: Inseguimento da paura in via Lucera, bloccati pregiudicato e minorenne

Nell’ambito della quotidiana attività di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati agenti della Polizia di Stato hanno tratto in arresto il pregiudicato foggiano Saverio Sepe, classe 1979, ed un diciassettenne foggiano, per furto aggravato continuato, danneggiamento, ricettazione e resistenza a Pubblico Ufficiale in concorso. Sepe è stato, inoltre, segnalato per violazione degli obblighi della Sorveglianza Speciale con obbligo di soggiorno.

Alle ore 01.45 della notte scorsa, gli agenti della squadra volanti, su richiesta della Centrale Operativa della Questura, sono intervenuti presso il bar del distributore  Total Erg di via Lucera per allarme in atto. La volante, nel sopraggiungere, ha visto un Fiat Fiorino con alla guida una persona, che sostava davanti all’ingresso del bar mentre altre due persone caricavano nella parte posteriore del mezzo due slot machine. Vistisi scoperti, alla vista dell’auto di servizio, i malfattori sono saliti repentinamente sul mezzo dandosi alla fuga, tanto che dall’auto è caduta in strada una delle due slot. Nel tentativo di assicurarsi la fuga, il Fiat Fiorino ha speronato la Volante che si era avvicinata e ha continuato la sua corsa percorrendo l’intera via Lucera. Durante l’inseguimento gli agenti si sono tenuti in stretto contatto radio con l’operatore del 113 il quale ha inviato una seconda Volante che è riuscita ad intercettare il Fiorino, che i malfattori non hanno esitato a speronare. Sentitisi intrappolati tra le due auto di servizio, gli occupanti del Fiorino hanno innestato la retromarcia e speronato nuovamente la prima Volante. Tale manovra ha permesso agli agenti di scendere dalle auto e bloccare due dei criminali mentre un terzo è riuscito a fuggire nelle campagne limitrofe dileguandosi grazie all’oscurità.

Da un controllo gli operatori hanno riscontrato che il Fiorino presentava segni di forzatura della serratura e del nottolino di avviamento; infatti, successivi accertamenti hanno permesso di verificare che era stato appena rubato. Sul Fiat Fiorino è stata rinvenuta una pinza-tenaglia, mentre dal sopralluogo effettuato presso il bar si è verificato che i ladri avevano sradicato la gabbia in ferro posta a protezione della facciata dell’attività e sfondato il vetro della porta per introdursi all’interno; difatti poco più avanti, riversa in una cunetta, è stata ritrovata una seconda auto, una Fiat Uno, anch’essa risultata rubata, utilizzata per sradicare l’inferriata agganciandola con un cavo in acciaio di lunghezza 7 metri circa.

Tutto il materiale rinvenuto è stato sequestrato. Sepe è stato condotto presso la Casa Circondariale di Foggia a disposizione della Procura della Repubblica competente; il complice diciassettenne è stato condotto presso il C.P.A. di Bari a disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale dei Minori di Bari. Nel corso dell’intervento, a causa degli speronamenti, i quattro agenti della Polizia di Stato hanno riportato lesioni con prognosi che vanno dai 7 ai 10 giorni.

Sono in corso serrate indagini per rintracciare il terzo complice. Continua da parte della Polizia di Stato la lotta alla criminalità. Il tempestivo intervento, unitamente alla grande professionalità degli Agenti intervenuti ed alla profonda conoscenza del territorio, hanno permesso di impedire che l’azione criminosa fosse portata a termine e di assicurare i malfattori alla giustizia.

Comments

comments

Lascia un commento