Attualità

San Severo: Sacchetto selvaggio non perdona e ora si rubano anche i bidoni dei rifiuti

Sacchetto selvaggio non perdona e ora si rubano anche i bidoni dei rifiuti.

“Sacchetto selvaggio”, non dà tregua. I rifiuti, ormai, vengono abbandonati ovunque, anche vicino la chiesa della Divina Provvidenza e lungo le strade poderali intorno al cimitero. “Normalmente”, chi usa praticare lo sport del lancio del sacchetto, li abbandona sempre vicino ai raccoglitori degli indumenti usati. Un altro fenomeno in aumento, è quello del furto dei bidoni della raccolta differenziata. I bidoni grandi, pare,vengono usati dai teppistelli per raccattare in giro per il quartiere, legna o altro materiale (anche tossico, a volte) che serve per realizzare i falò dell’Immacolata. Questo modus operandi è frequente nei quartieri dov’è possibile trovare lo spazio per alzare la catasta. Purtroppo, oggi, i ragazzi raccolgono tutto ciò che brucia e nei falò possono esserci anche rifiuti tossici. Ma, pare, siano partiti i controlli per fronteggiare efficacemente il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti solidi sul territorio e sarebbe opportuno verificare anche il materiale usato per i falò che si stanno già realizzando. L’Ufficio Ambiente infatti, di concerto col Comando della Polizia Municipale, sta iniziando in maniera serrata – com’è avvenuto in estate per il conferimento della frazione umida – i controlli per contrastare il triste fenomeno dell’abbandono di sacchetti di rifiuti lungo le vie di San Severo e le strade extraurbane. I luoghi dove sorgono, o possono sorgere, le “discariche sotto le stelle”, sono noti. Ce ne sono alcuni che vengono abitualmente prescelti dai cittadini che trasportano rifiuti da abbandonare, magari con il classico “lancio dal finestrino”. In più casi, a riprova dell’utilità di tali controlli che proseguiranno anche in futuro, vanno applicate le sanzioni previste dalle norme e dai regolamenti in vigore.

Beniamino PASCALE

Comments

comments

Lascia un commento