Cronaca

QUARTIERE FERROVIE, ALTRO WEEKEND DI CONTROLLI

QUARTIERE FERROVIE, ALTRO WEEKEND DI CONTROLLI

Foggia Da giovedì 28 settembre e per tutto il week end sono stati effettuati servizi straordinari di controllo del territorio, in tutto il centro cittadino e nel quartiere Ferrovia, cui hanno concorso in sinergia Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia Municipale.

Presso la sala scommesse “La passione del gioco” sono stati individuati quattro cittadini extracomunitari non in regola con la disciplina sull’immigrazione per i quali si è proceduto a identificazione mediante rilievi fotodattiloscopici; uno di questi, M.G., senegalese, cl. 79 è stato espulso con Ordine del Questore a lasciare il territorio nazionale.

Il personale della Polizia di Stato della Divisione PASI, unitamente alla Guardia di Finanza e alla Polizia Municipale, ha proceduto al controllo della sala scommesse “POT”, dove veniva trovato il cittadino extracomunitario K.M. classe 1994 con permesso di soggiorno scaduto; identificato, è stato invitato a presentarsi presso la Questura di Napoli per la definizione dell’istruttoria relativa alla posizione amministrativa sul territorio Italiano.

Successivamente sempre personale della Divisione PASI unitamente a personale della Polizia Municipale – Sez. Annona, ha proceduto all’identificazione degli avventori del bar “Daniela” di via Piave riscontrando che il titolare D.B. si intratteneva con altre sette persone, di cui sei pregiudicati.
Pattuglie della Guardia di Finanza e della Polizia Municipale, nell’area pedonale della Città, hanno svolto servizio anticontraffazione
.
L’unità cinofila ha intercettato, in strada, un cittadino rumeno D.D.l. classe 1988 trovato in possesso di “hashish”, nonché un cutter in metallo di genere proibito. Il predetto è stato sanzionato per la violazione di cui all’art. 75 DP.R.309/90 ( uso personale di stupefacenti), nonché denunciato in stato di libertà per possesso ingiustificato di armi.

Un capillare controllo delle strade e delle persone presenti è stato effettuato in via Via Podgora e nella confinante via Piave a cura delle “Nibbio”, pattuglie motomontate della Polizia di Stato, di equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine e dell’Arma dei Carabinieri. In tale occasione, è stato individuato tale N.W., pachistano, privo di documenti, invitato a presentarsi presso il locale Ufficio Immigrazione per la definizione della pratica relativa al rilascio del permesso di soggiorno; lo stesso è stato denunciato per la mancata esibizione del documento di identità.

In totale, sono state fermate e identificate nr.213 persone, di cui 43 con pregiudizi di polizia; n. 1 cittadino extracomunitario è stato espulso dal territorio nazionale e n. 6 denunciati per violazione sulle norme di soggiorno; n. 1 sequestro amministrativo, per violazione in materia di stupefacenti; n. 110 veicoli controllati, di cui n. 3 sottoposti a fermo amministrativo. Sono state elevate n. 24 contravvenzioni al Codice della Strada.

I servizi, che stanno proseguendo ogni settimana, si propongono di assicurare la presenza di pattuglie nella zona per la tutela dei residenti, il contrasto al fenomeno del commercio abusivo e il controllo dei cittadini extracomunitari che gravitano nel quartiere, nella logica di prossimità e al fine di aumentare il senso di sicurezza percepita dai cittadini

Comments

comments

Lascia un commento