Cronaca

Fratelli uccisi: Spunta l’ipotesi dello scambio di persona, turista testimone “graziata” dai killer

Fratelli uccisi: Spunta l’ipotesi dello scambio di persona, turista testimone “graziata” dai killer. Nelle ultime ore sta prendendo sempre più corpo una ipotesi investigativa, infatti i due fratelli agricoltori di San Marco in Lamis potrebbero essere stati scambiati per due fedelissimi del presunto boss Mario Luciano Romito e il cognato Matteo De Palma.

Infatti a trarre inganno i Killer potrebbe essere stata la loro auto, il Pick Up bianco identico a quello di altri due sammarchesi con i quali verosimilmente Romito e De Palma avevano un appuntamento nei pressi della vecchia stazione ferroviaria del paese garganico, luogo dell’imboscata.

Mantengono il più stretto riserbo gli Uomini dei Carabinieri che stanno conducendo le indagini. Un ipotesi investigativa questa che lascerebbe intendere che i sicari non fossero del posto, o meglio che non conoscessero direttamente gli obbiettivi dell’agguato, ma avessero solo informazioni sui mezzi da colpire.

La circostanza che ha portato gli Inquirenti a vagliare questa ipotesi (ancora tutta da vagliare) sta nel fatto che una turista americana in quel momento in transito sulla pedegarganica sia stata “graziata” dal commando, minacciata con le armi sia stata costretta ad allontanarsi nonostante fosse da ritenersi, anche lei, una “testimone scomoda” dell’agguato al pari dei fratelli Luciani.

Comments

comments

Lascia un commento